y

Lettori fissi

Google+ Followers

venerdì 31 luglio 2015

I grani di miglio: cosa sono, cause, rimedi e la mia esperienza

Ciao a tutte :) 

In questi giorni, dopo aver visto il video su youtube, di una ragazza che seguo, ed essermi confrontata con lei sull'argomento in questione di cui ora vi parlerò, ho deciso (sotto richieste di alcune di voi) di scrivere un post, perchè vedo che se ne parla pochissimo: sto parlando dei grani di miglio.
Quando su facebook vi ho chiesto se potesse interessare un post su quest'argomento, ho anche specificato di non essere una dermatologa ma, che ve ne avrei parlato in base alla mia esperienza e dopo essermi informata sull'argomento.
Detto ciò, cosa sono i grani di miglio detti anche punti bianchi?
Sono delle micro cisti composte da cheratina, rotondi e di un color bianco/giallino.
Sono chiamati così per la somiglianza al miglio e a parte l'essere anti estetici per chi ne soffre, sono innocui.
I grani di miglio sono spesso situati sulle palpebre o nella zona del contorno occhi, ai lati del naso, sulle guance e sul mento e sono di due tipi: sotto pelle che quindi non si vedono a occhi nudo e quelli che sono come "applicati" sul viso.



Le donne e i neonati sono più soggetti a questo inestetismo, ma se nel primo caso vanno via da soli con il tempo, per il secondo caso, è necessario prevenirli, tenerli sotto controllo e curarli ma, non è semplice, ci vogliono pazienza e costanza.

Le cause della loro comparsa possono essere varie: 

  1. Mancata o inadeguata pulizia del viso: è necessario infatti utilizzare prodotti delicati e non eccessivamente aggressivi ma, sopratutto privi di ingredienti dannosi per la nostra pelle, quali: siliconi, parabeni, petrolati ecc, quindi preferire una detersione naturale e biologica e adatta al proprio tipo di pelle;
  2. Il make up, anche lui può far insorgere i grani di miglio, se troppo occlusivo, perciò anche il trucco deve essere composto da buoni ingredienti e magari preferire un make up in polvere (ad esempio il fondotinta) e l'utilizzo di creme a base oleosa anche loro sono da evitare;
  3. La troppa esposizione ai raggi UV del sole o delle lampade abbronzanti o un inadeguata protezione solare;
  4. Ustioni e cicatrici da acne;
  5. Cure mediche troppo invasive come: il cortisone, la chemioterapia o la radioterapia;
  6. Il mancato o incompleto sviluppo delle ghiandole sebacee nel caso degli adolescenti;
  7. Un alimentazione ricca di zuccheri, prodotti lievitati e farinacei, perciò preferire un alimentazione a base di frutta, verdura, legumi stando ovviamente attenti alle proprie intolleranze e bere tantissima acqua e tisane depurative.
Ci sono due tipi di trattamenti che si posso scegliere: il trattamento dal dermatologo, che consiste nell'effettuare un     micro taglio sulla ciste per far fuoriuscire il contenuto o con il laser previa anestesia locale.
Per completare il trattamento è consigliato (non da me ma, dal dermatologo) l'utilizzo regolare di creme esfolianti o a base di acido glicolico e salicilico.
Ed infine alcuni rimedi casalinghi, semplici e poco costosi.

Esperienza personale:

I grani di miglio io li ho sia sotto pelle (nel mento) sia non, quindi come se fossero puntini in rilievo (nella zona delle guance e del contorno occhi).
In adolescenza ero più soggetta alla loro comparsa, forse perchè non mi prendevo abbastanza cura del viso o lo facevo in modo sbagliato.
Adesso quelli rimasti, sono nel mento: quelli sotto pelle sono i più difficili da eliminare con i trattamenti casalinghi ma, si possono tenere a bada, mentre gli altri non li ho più.

I miei rimedi sono:
  1. Utilizzare prodotti biologici e naturali per la detersione adatti al mio tipo di pelle (mi sono trovata molto bene con la saponetta al mediterraneo con aloe vera di "La Saponaria" e so essere molto indicato anche il detergente delicato della linea bimbi di "Biofficina toscana" )
  2. Non utilizzare make up di nessun genere (voi come ho scritto prima, potete utilizzare quello con buoni ingredienti e preferibilmente in polvere, essendo meno occlusivo del make up liquido o compatto e struccarvi sempre e molto bene ma, con prodotti a base acquosa, quindi preferire le acque micellari al latte detergente e struccanti bifasici) se poi aveste un occasione importante per quella volta, potete anche utilizzare il make up liquido 
  3. Non utilizzare nessun tipo di crema per il viso (ma voi potete utilizzare una crema che abbia buoni ingredienti magari a base acquosa o che abbia pochi oli e che siano nelle ultime posizioni tra gli ingredienti
  4. Non mi espongo ai raggi solari ne faccio lampade abbronzanti (ma potete utilizzare creme con buoni ingredienti e con fattore di protezione medio alto, o alto e non esporvi nelle ore più calde)
  5. Faccio lo scrub una volta a settimana e tutti i giorni (una sola volta per non aggredire troppo la pelle) utilizzo i pad viso (in ramie grezzo o in ramie fine e cotone del brand "Cose della natura" che mi stanno aiutando molto e di cui vi ho fatto una recensione più approfondita nel mese di maggio) e una volta a settimana faccio anche delle maschere purificanti (neem, argilla verde, o quella bianca chiamata anche caolino, se aveste la pelle sensibile, ghassoul, polvere di amla tutte ottime per la pelle mista o grassa anche se non specifiche contro i grani di miglio)
  6. Quando ne vedo uno e non è sotto pelle, massimo 2-3 volte a settimana metto una goccia di tea tree oil solo sull'inestetismo per farlo seccare e quindi "cadere" a meno che non sia sulla palpebra o nella zona del contorno occhi oppure con l'aiuto del pad in silicone strofinandolo delicatamente sulla parte da trattare o con un ago imbevuto di tea tree oil andando a pungerlo (ripeto che sono i miei rimedi se volete potete non farli)
  7. Ho un alimentazione ricca di verdura, frutta, legumi, carboidrati e cereali integrali, pesce (il salmone sopratutto ricco di omega 3 e 6) frutta secca ed ho eliminato il sale, (almeno quando mangio a casa) e sopratutto la carne e ridotto i dolci preferendo quelli fatti in casa (la mia alimentazione non è contro i grani di miglio e semplicemente quella che io trovo essere migliore per me).







Come vedete bisogna fare qualche rinuncia o magari trovare una soluzione alternativa ma ce la si può fare ;)


Quali sono i vostri rimedi per combatterli? fatemi sapere la vostra esperienza...


Per il momento, vi saluto e vi rimando al prossimo post ^_^


Rita












18 commenti :

  1. davvero un ottimo rimedio, a mio figlio è capitato, grazie per i consigli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente Maria, è vero anche i bambini spesso sono soggetti ai grani di miglio, ma in tal caso vanno via da soli

      Elimina
  2. Io ne avevo proprio nell'occhio: palpebra e rima interna.. non ti dico cosa ho fatto per toglierli perché ci sarebbe da svenire :3
    L'importante è non accanirsi altrimenti potrebbero infiammarsi ulteriormente :/

    RispondiElimina
  3. per fortuna non ne soffro! la mia pelle ha avuto problemi di ogni sorta ma almeno questo no!

    RispondiElimina
  4. Non ho mai sofferto di questi problemino , ma mia madre si!! Devo farle leggere questo post!! Grazie :)

    RispondiElimina
  5. A me è capitato solo una volta di averne uno ma sinceramente è andato via da solo, forse stavo usando prodotti sbagliati.

    RispondiElimina
  6. non sapevo che queste piccole palline bianche che ahimè ho anche io, si chiamassero grani di miglio, proverò i tuoi consigli e ti farò sapere cosa accadrà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, anch'io l'ho capito da poco tempo -.-

      Elimina
  7. Li conoscevo già e sono contenta che su di te siano stati efficaci!!! :D

    RispondiElimina
  8. la mia pelle ha tanti problemi ma grazie al cielo questo no! Una mia amica ne soffre e magari le faccio leggere il tuo articolo cosi' prende spunti su consigli che magari non sa.

    RispondiElimina
  9. In passato ho avuto questo problema in forma molto leggera per fortuna si è risolto senza tanti fastidi. Grazie per i consigli ne farò tesoro non si sa mai!

    RispondiElimina
  10. Ma sai che forse ne ho anche io? Non sono sicura di essere in grado di identificarli, ma ora mi hai fatto venire il dubbio... ne parlerò al mio dermatologo al prossimo controllo. Grazie per avermi illuminata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente Eleonora, anch'io ci ho messo un pò per capire che fossero grani di miglio...

      Elimina